BACKSTAGE

Quando prepariamo personalmente i nostri cataloghi, a volte i risultati non sono proprio quelli previsti, ma assai più esilaranti ...

                                                        

              

 

La mia segretaria, braccio destro e sinistro e mente pensante, è più diabolica di me e mi asseconda nella mia megalomania di conquista della galassia. Qualche settimana fa nel pieno della mia faringite, stordito e stravolto con 39 e 2 di febbre, mi ha fatto sedere in ufficio su una poltrona e mi ha fotografato con addosso i nuovi principali prodotti che produciamo in giro per il mondo. La campagna pubblicitaria utilizzerà il motto riportato sotto la foto :"Ammalatevi con noi, starete meglio" e poi terminerà con :"E dopo uno sguardo ai nostri prezzi vi accorgerete che ammalarsi conviene". Nella foto ho uno sfigmomanometro al braccio, un paio di lacci emostatici in lattice, un termometro digitale in bocca, la serie di borse da ghiaccio in testa, su un ginocchio e sulla guancia, un paio di borse per acqua calda tra le braccia e sullo stomaco e un riposa collo intorno alla nuca. Il mio volto presenta una espressione di malata beatitudine.
Un'altra sua idea è stata fotografarmi solo il busto con addosso un grembiule fabbricato con un nuovo tipo di tessuto industriale resistente agli strappi e la dicitura che ha ideato è:
"I nostri grembiuli industriali in tessuto protettivo sono così sicuri che non dovrete mai impegnare la mente per qualsiasi lavoro stiate eseguendo, come il nostro modello Roberto nell'immagine, che non usa mai la testa ed è per lui che abbiamo sviluppato il nuovo tessuto".
Un'altra immagine mi vede in mezzo a due materassini da spiaggia in tessuto gommato, e la scritta è:
"I nostri materassini del futuro nella foto con Roberto, se ne comprate due, potrete avere lui gratis".
Ora la mia segretaria mi sta preparando per l'ultimo spot di una nuova linea di occhialini per nuoto, confido che mi strapperà gli occhi e poi mi fotograferà con gli occhialini e il testo reciterà:
"Se Roberto avesse sempre usato i nostri occhialini, ora vedrebbe meglio".
Penso che lei sia il numero uno nel lavoro di advertising e che abbia molta immaginazione e che i nuovi prodotti avranno successo.
Certe volte penso anche che la vita di noi top model sia dura.
Roberto

  
  

 

 

Privacy Policy